“ADDA PASSA’ A NUTTATA”

dal 28 Marzo al 01 Aprile 2024

Pasqua a Napoli tra le tradizionali processioni e le bellezze partenopee

“Adda passà a nuttata”, così si chiude Napoli Milionaria di Eduardo De Filippo che maestro e figlio di questa meravigliosa città, racchiude in una frase la filosofia di questa terra figlia di un crogiolo di popoli dai Greci ai Romani, dagli Angioini agli Aragonesi dagli Spagnoli ai Francesi. Tutti hanno lasciato e preso da questa città dove il senso di comunità si vive ad ogni passo, dove la gioia di vivere ti accompagna, dove la bellezza ti circonda, il tutto condensato nel fatalismo ottimista dei napoletani che si esprime con forza nelle processioni del Venerdì Santo, un’occasione unica per assistere ad uno spettacolo che va al di là della fede, perché la notte passerà e il sole tornerà a splendere.

1 GIORNO: REGGIA DI CASERTA

In mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la Campania. Pranzo libero lungo il percorso. Nel tardo pomeriggio arrivo a Caserta e visita guidata degli appartamenti Reali della Reggia, costruita tra XVIII e XIX secolo su progetto di Luigi Vanvitelli per volontà del re Carlo di Borbone: 1.200 stanze, servite da 34 scale e illuminate da 1.742 finestre, che dovevano stare alla pari, se non superare, le altre residenze reali come Versailles e Schönbrunn. Proseguimento per Napoli. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2 GIORNO: ESCURSIONE A CAPRI – SORRENTO – processione del Venerdì Santo

Prima colazione in hotel. Trasferimento al Porto di Napoli/Sorrento imbarco e navigazione per Capri. Giornata interamente dedicata alla visita dell’isola dei sogni, degli artisti e degli scrittori. Trasferimento da Marina Grande a Capri con divertenti minibus. Visita con guida della famosissima Piazzetta, e passeggiata indimenticabile sino al belvedere per ammirare i faraglioni. Proseguimento per Anacapri con i “minibus capresi”. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento della visita guidata con la Chiesa di San Michele, capolavoro di produzione settecentesca napoletana, eretta tra il 1698 e il 1719 e nota anche con il nome di “Chiesa del Paradiso terrestre”, per via del pavimento, che lascerà i visitatori senza parole, e della Villa di Axel Munthe (solo esterni). Al termine rientro a Marina Grande, imbarco e navigazione sino a Sorrento, affascinante cittadina della Penisola Sorrentina che si affaccia sul golfo di Napoli, con il caratteristico centro storico ricco di vicoli affollati, negozi e con un mare cristallino dai riflessi argentati. Cena in ristorante tipico in un’antica limonaia. Possibilità di assistere alla processione dei figuranti del Venerdì Santo, un rito antico, risalente al 1300 e molto sentito dagli abitanti del luogo che si tramandano di padre in figlio il posto in processione. Al termine rientro in hotel per il pernottamento.

3 GIORNO: NAPOLI

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Napoli, incontro con la guida per tuffarsi nel centro storico di Napoli, città stretta tra il Vesuvio e i Campi Flegrei, tutelata dall’UNESCO quale patrimonio mondiale dell’umanità e sicuramente il più vasto centro storico di tutta Europa. Visita di Spaccanapoli con il Duomo, l’edificio religioso più antico della città, e la Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro, sintesi della profonda relazione di fede tra il popolo di Napoli e il proprio Santo protettore. Proseguimento attraversando la famosissima “strada dei presepi”, la pittoresca via degli artigiani di San Gregorio Armeno, nota in tutto il mondo come il centro espositivo delle botteghe che realizzano tutto l’anno statuine per i presepi. Visita della Basilica di San Domenico Maggiore, simbolo del potere spirituale e temporale, che custodisce da secoli uno dei tesori più rari e preziosi al mondo: le arche aragonesi, ovvero le tombe dei regnanti della famiglia spagnola aragonese che si trovano sopra un ballatoio pensile – il “passetto dei morti” – dal quale si affacciano quarantacinque casse lignee di varia dimensione, tutte ricoperte da sete e broccati di colore diverso e disposte su due file sovrapposte. La cappella di Palazzo Sansevero, che ospita il capolavoro assoluto, “il Cristo velato”, statua di marmo scolpita a grandezza naturale, rappresentante Nostro Signore Gesù Cristo morto coperto da un sudario trasparente realizzato dallo stesso blocco della statua. Pranzo libero. Giro panoramico della città con la salita alla collina di Posillipo e sosta fotografica al celeberrimo panorama del golfo e del Vesuvio. Proseguimento per il Parco della rimembranza e fotostop al golfo di Pozzuoli e all’isolotto di Nisida, scendendo verso Mergellina percorreremo il lungomare di Via Partenope. Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

4 GIORNO: POMPEI – NAPOLI

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Pompei, incontro con la guida e visita degli scavi, straordinaria testimonianza del mondo antico grazie al suo stato di conservazione. Insediamento Sannita, nel III secolo a.C., si lega definitivamente nell’80 a.C. a Roma. L’eruzione del 79d.c. cristallizzò un mondo che gli scavi di metà ‘700, hanno riportato alla luce la città, restituendoci un quadro completo della vita quotidiana in età romana. Al termine trasferimento a Napoli. Pranzo in tipica pizzeria sul lungomare della città. Nel pomeriggio visita guidata della Galleria Borbonica, uno dei percorsi sotterranei più affascinanti e suggestivi della città. Vanto dell’ingegneria civile borbonica, il tunnel si estende sotto la collina di Pizzofalcone. Fu il re Ferdinando II di Borbone ad avviarne la realizzazione, nel 1853. Nelle reali intenzioni del re, infatti, la galleria avrebbe dovuto costituire una rapida via di fuga, verso il mare, per la famiglia reale in caso di tumulti. Durante il periodo bellico, tra il 1939 e il 1945, la Galleria fu utilizzata come rifugio antiaereo per migliaia di napoletani. Dal 2005 la struttura è tornata all’attenzione dei geologi, regalandoci un percorso sotterraneo unico ed affascinante. Passeggiata dalla Piazza del Plebiscito, cuore pulsante della città con il Palazzo Reale, il Teatro San Carlo e la Galleria Umberto I. Golosa sosta al mitico Caffè Gambrinus per un caffè e una tipica sfogliatella.  Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

5 GIORNO: NAPOLI – ORVIETO

Prima colazione in hotel. Partenza per l’Umbria. Arrivo ad Orvieto, tempo libero per il pranzo e per una passeggiata nell’antico borgo per ammirare la splendida cattedrale, capolavoro dell’architettura gotica italiana. La città, che sorge su una rupe di tufo, vanta un grande patrimonio storico artistico e attualmente visitandola è possibile assaporare la sua passione per l’artigianato, il folklore e la buona tavola. Nel pomeriggio partenza per il rientro. Arrivo previsto in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE890,00
SUPPLEMENTO SINGOLA190,00
Quota iscrizione CECCO € 15,00
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO MEDICO, BAGAGLIO, ANNULLAMENTO35,00
LA QUOTA COMPRENDELA QUOTA NON COMPRENDE
Autobus GT
Hotel 4 stelle
Cene in hotel
Cena in ristorante tipico bevande incluse
Pranzo in pizzeria tipica bevande incluse
Traghetto Napoli/Sorrento – Capri
Traghetto Capri – Sorrento
Guide locali come da programma
Nostro accompagnatore  
Tassa di soggiorno
Bevande ai pasti
Ingressi a Musei e monumenti **
Reggia di Caserta € 16,00
Chiesa di San Michele € 2,00
Scavi di Pompei € 18,00
Galleria Borbonica € 10,00
Mance autista e Tour Leader
Tutto quanto non specificato alla voce:
“La quota comprende  

** Soggetti a riconferma
Sei interessato?
Prenota o richiedi maggiori informazioni sui nostri canali!
whatsapp
messenger
email
telefono

Potrebbe interessarti anche...

Condividi questo viaggio!

Facebook
WhatsApp
Twitter
Pinterest
Telegram
Email