brown concrete building under blue sky during daytime
2021

Terra di Tuscia,

Vini, Etruschi e Leggende

Civita di Bagnoregio, Lago di Bolsena, Pitigliano, Viterbo

01 Ott 2021
3 Giorni
2 Notti

Un lungo week end alla scoperta di una terra sorprendente, la bellezza di questi luoghi sospesi in un tempo antico, dove tutto scorre lento, dalla placide acque del Lago di Bolsena che custodiscono la tragica storia della Regina Amalasunta, alle città del tufo dove l’impronta raffinata della civiltà etrusca ti avvolge come in un incanto che trova nel borgo di Montemerano la sua forma più bella, all’unicità di Civita di Bagnoregio, così particolare e così fragile, incastonata tra calanchi di mille colori. Est Est Est, non solo un vino, non solo un viaggio, ma un distillato di felicità.

 1 GIORNO: CIVITA DI BAGNOREGIO – LAGO DI BOLSENA (navigazione)

Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per il Lazio. Arrivo a Civita di Bagnoregio, piccolo paesino che sorge su uno sperone tufaceo, raggiungibile attraverso un ponte. Tempo libero per il pranzo e la visita del piccolo centro, con piccole viuzze lungo le quali si ammirano colonne romane, cippi funerari, eleganti portali medievali e rinascimentali. Proseguimento per Bolsena. Imbarco e navigazione sull’omonimo lago alla scoperta  delle sue bellezze: l’isola Martana, dove si narra fu tenuta prigioniera la regina dei Goti Amalasunta, caratterizzata da una incontaminata vegetazione che rappresenta l’habitat ideale per numerose specie di uccelli migratori e stanziali, il caratteristico borgo di Marta e l’isola Bisentina, antica residenza estiva papale. Al termine sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2 GIORNO: PITIGLIANO – SOVANA – SORANO – MONTEMERANO

Prima colazione in hotel. Partenza per Pitigliano, suggestivo borgo costruito su uno spettacolare sperone di tufo, dominato dall’acquedotto cinquecentesco e dalla poderosa fortezza rinascimentale. Visita guidata del caratteristico centro storico. Proseguimento per Sovana e visita guidata di questo importante centro etrusco, diventato poi sede della potente Contea Aldobrandesca che conserva notevoli edifici del XII e XIII secolo e uno splendido Duomo romanico. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento per Sorano, borgo affacciato a strapiombo sulla valle del torrente Lente capace di regalare suggestivi panorami sulle boscose gole sottostanti. Visita guidata del centro storico dominato dalla Fortezza Orsini, imponente capolavoro di architettura. Proseguimento per il grazioso borgo di Montemerano, caratterizzato da vicoli, piazzette e scorci pittoreschi su cui si affacciano piccoli balconi traboccanti di fiori. Situato su una collina tra Saturnia a Manciano, circondato dalla campagna maremmana, e protetto da ben tre cinte murarie, il piccolo centro ha mantenuto intatto l’aspetto medievale con la splendida chiesa, la rocca, le stradine pavimentate e la caratteristica piazzetta del castello circondata dagli edifici in pietra. Al termine rientro in hotel per cena e pernottamento.

3 GIORNO: VITERBO – MONTEFIASCONE

Prima colazione in hotel. Partenza per Viterbo. Incontro con la guida e visita della città con la Cattedrale, il Palazzo dei Papi, la Piazza della Morte e il quartiere di San Pellegrino. Si ammirerà anche la celebre Macchina di Santa Rosa, un’imponente costruzione che viene trasportata a spalla da circa 100 facchini per le vie del centro storico di Viterbo la sera del 3 settembre di ogni anno, a partire dallo storico 4 settembre 1258, giorno della festa di Santa Rosa. Gli storici narrano con certezza di macchine riccamente addobbate, rivestite di panni preziosi e portate a spalla dai fedeli e seguite dal Clero, dalle Autorità e dalle varie Corporazioni fin dal ‘300. Il primo bozzetto conosciuto della Macchina di Santa Rosa è del 1690 circa: un semplice altare barocco con alla sommità una statua di Santa Rosa inginocchiata in preghiera. Ai giorni nostri, ogni cinque anni, viene dato incarico di realizzare un nuovo modello della macchina e, dal 2015, viene trasportata dai Facchini “Gloria”, la costruzione ideata da Raffaele Ascenzi, architetto e Facchino egli stesso. Proseguimento per Montefiascone, sul colle che guarda al lago di Bolsena, posto nel cuore di una zona agricola nella quale ha grande importanza la viticoltura (famoso il vino Est! Est!! Est!!). Sosta in cantina per visita, degustazione di vino e pranzo a base di prodotti locali. Al termine partenza per il rientro, arrivo previsto in serata.

Sei interessato?
Prenota o richiedi maggiori informazioni sui nostri canali!
messenger
email
telefono

Potrebbe interessarti anche...

11 Set 2021
8 Giorni
10 Ago 2021
6 Giorni
28 Ott 2021
5 Giorni
28 Ott 2021
5 Giorni
30 Ott 2021
3 Giorni
31 Dic 2021
3 Giorni
29 Ott 2021
4 Giorni
12 Set 2021
8 Giorni

Condividi questo viaggio!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email